Luoghi comuni sull’ABA

L’ABA è sempre più conosciuta, come ogni cosa divide il pubblico in chi è contrario e chi approva. In questo articolo scopriremo i luoghi comuni che riguardano l’ABA.


Prima di trattare l’argomento dei luoghi comuni, è giusto specificare che cosa è l’ABA. L’analisi comportamentale applicata è l’applicazione che deriva dalla scienza del comportamento. Quest’ultima è l’apparato teorico ad un livello superiore rispetto all’applicazione pratica che è l’ABA.
Ora che abbiamo una definizione dell’ABA, passiamo ai luoghi comuni che la contraddistinguono, non sempre in positivo.
1) L’aba è una tecnica/metodologia per l’autismo.
FALSO. L’ABA come abbiamo visto nell’incipit di questo articolo è la scienza applicata dell’analisi del comportamento. La scienza del comportamento è la scienza atta a studiare l’interazione dell’individuo con l’ambiente dunque rientrano sotto questa categorizzazione non solo gli autismi ma tutti i comportamenti descrivibili in termini oggettivi del genere umano.
Giusto per fare un esempio l’ABA viene utilizzato anche in ambiti d’impresa e nella gestione del personale.

2) L’ABA rende dipendenti dal rinforzo.
FALSO. L’obiettivo finale della terapia ABA è quella di utilizzare il rinforzo solo per aiutare l’apprendimento, in seguito l’obiettivo diventa quello di sfumare ( togliere) il rinforzo per renderlo implicito e non esplicito.
3) L’ABA è meccanicistica.
VERO. L’ABA è un insieme di procedure che sono state comprovate scientificamente per il raggiungimento di obiettivi di apprendimento e di modifica del comportamento. Questo insieme di procedure è molto complesso e può agire su ogni sfera del comportamento umano. Se guardate da un punto di vista segmentato, la singola procedura può sembrare meccanica, il complesso dell’intervento invece no!

4) L’ABA è solo individuale
FALSO. L’ABA è composta da una parte di terapia individuale che dovrebbe essere propedeutica all’utilizzo degli apprendimenti in contesti sociali. Dunque non è solo individuale.
5) L’ABA utilizzata in un contesto con altri individui è diseducativo (contesto classe)
FALSO. Questo punto è scaturito in una discussione con una maestra dove continuava a sostenere che l’utilizzo dei rinforzatori portava gli altri alunni della classe a pretendere rinforzatori per emettere comportamenti positivi. E’ ovvio che i rinforzatori siano uno strumento molto potente, è però altrettanto vero che tutti abbiamo dei rinforzatori personali quindi questi possono essere utilizzati per motivare anche gli altri bambini. Sta a noi riuscire a cogliere ed a canalizzare al meglio le motivazioni degli alunni.

Questi sono solo 5 luoghi comuni sull’ABA, se hai altri suggerimenti e nella tua carriera come professionista o come genitore sei venuto a conoscenza di altri stereotipi, lascia un commento e li aggiungerò alla lista.
Se ti è piaciuto questo articolo, leggi anche :
Perchè un corso ABA ?

2 risposte a “Luoghi comuni sull’ABA”
Annalisa 27 aprile 2017

mi Date maggiori informazioni sul corso e soprattutto volevo capire se ci saranno altre date e quando perché per ora non mi è possibile farlo

Enton Thaci 27 aprile 2017

Buongiorno Annalisa,
A quale corso ti riferisci? Puoi anche scriverci direttamente sulla pagina Facebook di intandem formazione o telefonare al 3939095259.
A presto 🙂

Aggiungi un commento